Alfabetizzazione digitale

Da WikiPA.

Per Alfabetizzazione digitale (in inglese Digital Literacy) si intende la capacità di utilizzo dei nuovi media, che dà la possibilità di partecipare in modo attivo ad una società sempre più digitalizzata. Un esempio spesso usato di alfabetizzazione digitale è la capacità di saper utilizzare i nuovi strumenti TIC per accedere all'informazione tramite i numerosi canali oggi disponibili [1].

Storia della Alfabetizzazione digitale

L'espressione Alfabetizzazione digitale si è affermata negli ultimi trenta anni in concomitanza con la diffusione delle nuove tecnologie e dell'uso sempre più assiduo dei computer. Il primo ad usare il termine inglese Digital literacy fu Glister, che nel 1997 definì tale concetto come un atto sostanzialmente cognitivo. Con questo termine infatti non si fa riferimento ad una semplice acquisizione di abilità tecniche, ma alla costruzione di abilità cognitive e culturali che devono permettere di utilizzare criticamente le fonti reperite e selezionare le informazioni tramite l'uso di Internet.

Obiettivi

Diffondere la cultura dell’ICT tramite attività di diffusione della conoscenza di base (con media tradizionali), nonché tramite adeguamento in ambito lavorativo, sia relativi alsettore pubblico che a quello privato. L’iniziativa si suddivide in differenti azioni di intervento:

  • Alfabetizzazione di massa. campagne informative istituzionale di alfabetizzazione digitale su fasce d’età (over 50) e tipologie di utenza con maggiore digital divide (casalinghe, anziani, ecc.).
  • Formazione qualificata. Incentivare il recepimento dei modelli di catalogazione (syllabus) formativi secondo standard europei definiti dal CEN, al fine di consentire una catalogazione delle attività formative ICT per reciproco riconoscimento tra le realtà di formazione e certificazione sia in ambito nazionale che internazionale. In questo ambito si intende inoltre incentivare – da parte di istituti tecnici – la nascita di percorsi di qualificazione professionale specifici dell’ambito ICT.
  • Formazione continua. Incentivare sia in ambito pubblico che privato, in tutti gli ambiti professionali, la formazione continua prevalentemente in modalità e-learning.

Rapporto tra Alfabetizzazione digitale e apprendimento

L'alfabetizzazione digitale è ritenuta da molti studiosi importante tanto quanto la capacità di leggere e scrivere e per questo tutti gli studenti devono imparare a rapportarsi in maniera idonea all'uso dei media e delle teconologie durante il processo di apprendimento. La rivoluzione digitale che attraversa il nostro paese infatti evidenzia che sempre più persone (studenti e non) non hanno conoscenze necessarie per utilizzare le tecnologie e perciò si rende necessaria una politica dell'alfabetizzazione sia per accrescere la produttività, in termini lavorativi, di tutti coloro che utilizzano il computer sia per fornire una qualificazione che possa consentire a tutti di essere parte della Società dell'Informazione.

Note

  1. Commissione europea, Società dell'informazione: «Alfabetizzazione digitale - Competenze per la società dell'informazione».

Bibliografia

  • Gui M. (2009), Le competenze digitali. Le complesse capacità d'uso dei nuovi media e le disparità nel loro possesso, Napoli, Scriptaweb
  • Lorenzo Cantoni- Luca Botturi-Chiara Succi-New MinELab,E-learning. Capire, progettare, comunicare, Franco Angeli. 2007.
  • Cristina Delogu, Tecnologia per il web learning: realtà e scenari, Firenze University Press. 2007.

Collegamenti esterni