Usabilità

Da WikiPA.

L'usabilità è un concetto definito dalla norma 9241 'Ergonomic requirements for office work with visual display terminals (VDTs)'[1] dell' ISO (International Organization for Standardization), come "il grado con cui un prodotto può essere usato da specifici utenti per eseguire specifici compiti con efficacia, efficienza e soddisfazione in uno specifico contesto d'uso". In pratica definisce il grado di facilità e soddisfazione con cui avviene un'interazione uomo-artefatto.

Il termine non si riferisce a una caratteristica intrinseca dell'artefatto, ad esempio un software o un sito web, quanto all'interazione tra uno specifico utente e quell'artefatto, attraverso la sua interfaccia. Risulta dunque improprio, sebbene di uso comune, utilizzare il termine "usabile" come aggettivo associato ad un sostantivo (es: questo strumento/questo sito è usabile).

I problemi di usabilità sono particolarmente rilevanti e studiati nell'ambito delle interfacce utente in informatica, ma possono essere riferiti a qualunque oggetto o sistema progettato dall'uomo. Si hanno problemi di usabilità quando il modello concettuale del progettista[2] (ovvero le idee di questi riguardo al funzionamento del sistema, espresse nell'immagine del sistema[2]) non coincide con il modello concettuale dell'utente[2] finale (ovvero l'idea che l'utente concepisce del prodotto e del suo funzionamento).

Il grado di usabilità si accresce proporzionalmente all'avvicinamento dei due modelli (modello del progettista e modello dell'utente).

Principali caratteristiche di un sistema usabile

  • Efficacia: accuratezza e completezza con cui certi utenti possono raggiungere certi obiettivi in ambienti particolari.
  • Efficienza: le risorse spese in relazione all'accuratezza e completezza degli obiettivi raggiunti.
  • Soddisfazione: il comfort e l'accettabilità del sistema di lavoro per i suoi utenti e le altre persone influenzate dal suo uso.
  • Facilità di apprendimento: l'utente deve raggiungere buone prestazioni in tempi brevi.
  • Facilità di memorizzazione: l'utente deve poter interagire con un'interfaccia anche dopo un periodo di lungo inutilizzo, senza essere costretto a ricominciare da zero.
  • Sicurezza e robustezza all'errore: l'impatto dell'errore deve essere inversamente proporzionale alla probabilità d'errore.

Benefici

Un sistema usabile presenta numerosi vantaggi:

  • aumenta l'efficienza
  • aumenta la produttività
  • riduce gli errori
  • aumenta la sicurezza
  • riduce il bisogno di addestramento
  • riduce il bisogno di supporto all'utente
  • aumenta l'accettazione
  • diminuisce i costi di sviluppo
  • aumenta le vendite

L'esperienza dell'utente

L'esperienza dell'utente è un concetto di natura multidimensionale che descrive la complessa reazione dell'utente di fronte all'interazione con strumenti interattivi. Le dimensioni che determinano l'esperienza dell'utente sono 3:

  • dimensione pragmatica: funzionalità e usabilità del sistema
  • dimensione estetica/edonistica: piacevolezza estetica, emotiva e ludica del sistema
  • dimensione simbolica: attributi sociali, forza del Brand, identificazione

L'usabilità si determina rispondendo a domande quali:

  • che cosa vuole o deve ottenere l'utente?
  • qual è il retroterra culturale e tecnico dell'utente?
  • qual è il contesto in cui opera l'utente?
  • che cosa deve essere demandato alla macchina e che cosa invece va lasciato all'utente?

All'inizio di ogni progetto impegnativo, si dovrebbero ottenere risposte per le domande precedenti attraverso un'analisi dell'utente e delle sue esigenze. Sono almeno tre le modalità per trovare le suddette risposte:

  • analisi dell'esigenze incentrate sull'utente
  • costruzione dei profili utente
  • verifiche di usabilità.

Al fine di valutare al meglio l'usabilità di prodotto, è possibile eseguire dei Test di Usabilità, con utenti reali. In questa fase, gli utenti sono chiamati a compiere delle semplici operazioni caratteristiche del prodotto, evidenziandone pregi e difetti.

Inoltre è possibile procedere alla Misurazione dell'usabilità, attraverso complesse tecniche, capaci di dare una valenza più o meno oggettiva, al grado si usabilità di un prodotto.

Approcci alla valutazione

Ci sono diverse tipologie di valutazione:

  • Valutazione basata su test degli utenti: test utente secondo diverse modalità (test in laboratorio, test in remoto)
  • Valutazione basata su feedback verbale degli utenti: questionari, interviste, focus group
  • Valutazione basata su modelli: simulazione del sistema
  • Valutazione basata su ispezione dell'interfaccia da parte di esperti: ispezione del sistema secondo varie tecniche (Guidelines, euristiche di Nielsen, percorsi cognitivi)

Scelta dell'approccio di valutazione

La scelta della metodologia di valutazione dell'usabilità dipende da diversi fattori tra i quali:

  • le risorse richieste (equipaggiamento, tempo, denaro, partecipanti, esperienza valutatore, contesto)
  • lo stile di valutazione (con / senza utenti ecc)
  • la fase in cui si trova il sistema (prototipo, prodotto finito, fase di progettazione concettuale ecc)
  • il livello di soggettività o oggettività
  • il tipo di misure fornite
  • l'immediatezza della risposta
  • l'informazione fornita

Note

  1. Una pagina di riepilogo relativa a questa norma sul sito dell'ISO. Poiché le norme ISO sono a pagamento, non sono liberamente consultabili online.
  2. 2,0 2,1 2,2 Secondo la definizione che ne dà Donald A. Norman in La caffettiera del Masochista, Giunti, Milano, 1990

Bibliografia (in italiano)

  • Maurizio Boscarol, Ecologia dei siti Web, Hops, 2003
  • Lorenzo Cantoni, Nicoletta di Blas & Davide Bolchini, Comunicazione, qualità e usabilità, Apogeo, Milano 2003
  • Steve Krug, Don't make me think, Hops libri, Milano, 2001
  • Steve Krug, Usabilità, Individuare e risolvere problemi, Hops, 2010
  • Jakob Nielsen, "Usability Engineering", Academic Press, 1993
  • Jakob Nielsen, Hoa Loranger, Web usability 2.0. L'usabilità che conta, Apogeo, Milano, 2006
  • Jakob Nielsen, Raluca Budu, Usabilità mobile, Apogeo, Milano, 2013
  • Donald Norman, La caffettiera del masochista, Giunti, Milano, 1990
  • Donald Norman, Emotional design, Apogeo, Milano, 2004
  • Roberto Polillo, Facile da usare, Una moderna introduzione all’ingegneria dell’usabilità, Apogeo, Milano, 2010
  • Michele Visciola, Usabilità dei siti Web, Curare l’esperienza d’uso in Internet, 2. ed., Apogeo, Milano, 2006

Voci correlate

Altri progetti

Collegamenti esterni

  • Advanced Common Sense Il sito di Steve Krug e dell'approccio alla web usability basato sul senso comune. Si trovano notizie delle attività, alcuni brani dei suoi libri più famosi, un blog, interviste e forum.
  • Associazione Italiana Interazione Utente-Calcolatore (ACM SIGCHI Italy)
  • Norme ISO sull'usabilità: una descrizione
  • Ergolab Laboratorio di usabilità e ricerca ergonomica
  • Hyperlabs Sito gestito da Stefano Bussolon ricco di documenti e progetti, aperto a vari approcci all’usabilità, compreso quello delle scienze cognitive.
  • Usabilità e architettura dell'informazione: lista organizzata di link a siti e risorse on-line sul tema
  • Measuring Usability A cura di di Jeff Sauro. Focalizzato sulla statistica in usabilità, spiega anche con piccoli campioni, come servirsi di questionari e come analizzare bene i dati. Sono presenti quiz con punteggio finale e una timeline dell’usabilità.
  • Nielsen Norman Group Il sito del Nielsen Norman Group fondato dai Guru dell'usabilità e dell'ergonomia cognitiva, J.Nielsen e D.Norman. Il NN/g è un'azienda di consulenza alle imprese per la realizzazione di servizi e prodotti centrati sull'uomo. Il sito è in lingua inglese e vi si trovano articoli interessanti.
  • Rubrica di Interazione Uomo-Macchina sul sito del Sole 24 Ore
  • Trovabile Sito in italiano gestito da Luca Rosati dedicato all'architettura dell'informazione e alla trovabilità dei contenuti web.
  • Usabile.it. Curato da Maurizio Boscarol, con articoli introduttivi e di approfondimento sulle tecniche e i concetti dell'usabilità
  • Usability & User Experience Community Portale sull'usabilità e sullo user-centered design realizzato dalla Society for Technical Communication (STC). Ricco di risorse, documenti e discussioni della comunità di riferimento. Impostazione esaustiva delle tematiche e degli argomenti.
  • Usability.gov Portale sull'usabilità dello U.S. Department of Health & Human Services. Ben strutturato, con una comunicazione visiva semplice ed efficace. Ricco di link. Contenuti propri. Fondamentale.
  • User Experience Professionals Association (UxPA) Il sito dell'Associazione mondiale degli esperti di usabilità che vede oltre 46 capitoli locali attivi. Nel 2012, l'organizzazione che si chiamava UPA (Usability Professional’s Association) ha cambiato il proprio nome in "User Experience Professionals Association," con l'acronimo di UxPA